Grani di miglio, come combatterli?

Grani di miglio

I grani di miglio sono piccolissime ed antiestetiche cisti superficiali ripiene di cheratina, dalla consistenza semi-solida e dall’aspetto rotondeggiante e dorato. Questi punti bianchi vengono comunemente chiamati grani di miglio per la loro sorprendente somiglianza con i minuscoli semi di questa graminacea. In questo articolo scopriremo come prevenirli e combatterli.

Caratteristiche

I grani di miglio possono comparire improvvisamente sotto forma di piccole bollicine dalle dimensioni che in genere non superano i 2 mm di diametro. Solo di rado i punti bianchi crescono isolati: il più delle volte, infatti, sono multipli e possono raggiungere (o perfino superare) la cinquantina.

I grani di miglio non sono caratteristici di una particolare fascia d’età: questi punti bianchi possono infatti comparire durante l’epoca neonatale, nell’infanzia o nell’età adulta.

Cause dei grani di miglio

Le cause che conducono alla formazione dei punti bianchi sulla pelle non sono precise ed inequivocabili. Ad ogni modo, gli esperti hanno postulato molte ipotesi sull’origine di questi inestetismi.
In primo luogo, la formazione dei punti bianchi sembra essere favorita sia da una mancata/inadeguata pulizia del viso, sia dall’applicazione ripetuta di cosmetici per il make-up inadatti per il proprio tipo di pelle (troppo aggressivi o eccessivamente occlusivi).

Similmente, anche una detersione scorretta del viso con detergenti irritanti o fortemente sgrassanti può alterare ed impoverire il film idrolipidico che ricopre l’epidermide, fino a favorire la comparsa di questi inestetismi.
Anche la presenza di ustioni, escoriazioni, dermoabrasioni o cicatrici (in particolare quelle lasciate dall’acne) sulla pelle può favorire la formazione e lo sviluppo dei grani di miglio.

Ancora, questi inestetismi possono essere conseguenza di un’esagerata e continua esposizione ai raggi UV del sole o delle lampade abbronzanti, specie in assenza di un’adeguata protezione solare.

Come prevenire i grani di miglio?

È importante detergere in profondità il viso con prodotti delicati, usare protezione solare tutti i giorni e usare i prodotti esfolianti con costanza ma senza danneggiare la barriera cutanea, che porterebbe a ulteriore formazioni.

La doppia aiuta a ridurre la quantità di sebo presente sul viso, è più delicata rispetto alle salviette o i dischetti imbevuti di acqua micellare soprattutto nella zona perioculare e non richiede detergenti aggressivi per pulire in profondità il viso.

Come rimuovere i grani di miglio?

Il metodo più veloce per rimuoverli è rivolgersi a un dermatologo che provvederà ad estrarne il contenuto in sterilità e senza lasciare segni. Provare ad estrarli con metodi fai da te potrebbe portare a infezioni o cicatrici visibili, soprattutto in zone delicate come il contorno occhi, quindi evitate assolutamente di farlo a casa

Alcuni ingredienti possono velocizzare la loro scomparsa, prodotti a base di Alfa Idrossi Acidi, Retinoidi e Beta Idrossi Acidi aumentano il turnover cellulare dell’epidermide dove sono presenti queste piccole cisti di cheratina ed esfoliando lo strato più superficiale aiutando a rimuoverle e ne prevengono la riformazione.

È importantissimo inoltre mantenere la pelle morbida, idratata e detergere bene il viso alla sera, rimuovendo tutte le tracce di trucco, protezione solare e sporco.

Anche se non vi truccate può essere utile la doppia detersione con un detergente oleoso seguito da uno schiumogeno.

Vi sconsiglio di utilizzare oli non formulati per la detersione, rimangono spesso residui o si deve strofinare troppo a lungo o con acqua eccessivamente calda per rimuoverli, potenzialmente causando irritazione a lungo termine.

Se non trattati i grani di miglio tendono comunque a scomparire con il tempo (anche se è un processo piuttosto lungo).

I seguenti consigli non sono da considerarsi consigli medici, gli ingredienti consigliati non sono da applicare su palpebre o vicino agli occhi, per le zone più delicate rivolgersi al proprio dermatologo.

Ingredienti per combattere i punti bianchi

Ci sono degli ingredienti che possono combatterli, prodotti a base di Alfa Idrossi Acidi, Retinoidi e Beta Idrossi Acidi aumentano il turnover cellulare dove sono presenti queste piccole cisti di cheratina ed esfoliando lo strato più superficiale aiutando a rimuoverle e ne prevengono la riformazione.

E’ importante inoltre mantenere la pelle morbida, idratata e detergere bene il viso alla sera, rimuovendo tutte le tracce di trucco, protezione solare e sporco.

Quali sono i prodotti che vi consiglio?

I prodotti da me consigliati hanno dei link affiliati, non cambieranno il vostro prezzo finale (tranne YesStyle che vi da pure uno sconto). Se decideste di acquistare potrei ricevere una piccola commissione che aiuterebbe a supportare il blog.

SOME BY MI AHA, BHA, PHA 30 Days Miracle Toner

Link Amazon

Link YesStyle

Benton Cosmetic Aloe BHA Skin Toner

Link Amazon

Link YesStyle

E tu hai mai avuto questo tipo di inestetismo?

Se ti è piaciuto questo articolo iscriviti alla mailing list per rimanere aggiornato! Leggi anche:

Face Halo: i dischetti miracolosi, funzionano davvero?

Maskne o Acne da Mascherina: Cos’è?

Voi ricevere esclusivi sconti dedicati a te? Vuoi rimanere sempre aggiornato sugli ultimi articoli?

É semplice: inserisci la tua mail qui sotto e iscriviti ora alla mailing list. Cosa aspetti?

close

Voi ricevere esclusivi sconti dedicati a te? Vuoi rimanere sempre aggiornato sugli ultimi articoli?

É semplice: inserisci la tua mail qui sotto e iscriviti ora alla mailing list. Cosa aspetti?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *